Scuola

Comitato di gestione

Il Comitato di Gestione della scuola è costituito da: presidente, vice-presidente, segretario- tesoriere, due membri del consiglio comunale, un membro del consiglio pastorale, la coordinatrice ed il parroco.

Principi ispiratori

L’azione educativa della nostra scuola dell’infanzia di ispirazione cristiana si fonda su alcuni principi ispiratori di carattere generale:

·         La vita e tutta la sua realtà hanno un senso.

·         La ragione e l’intelligenza, di cui Dio ha dotato l’uomo, spingono alla ricerca di tale senso e ampliano gli orizzonti della conoscenza umana.

·         Riconosciamo che i nostri punti irrinunciabili della fede partono dall’azione del Creatore, si concentrano nella singolarità di Gesù come uomo e Dio, si aprono alla testimonianza sui valori della vita eterna, della pace, della giustizia, della salvaguardia del creato, e rimandano alla vita eterna, complemento e destino ultimo di ogni giorno.

·         Le componenti sociali della convivenza e la solidarietà delle vicende umane si devono sempre affermare nel rispetto della persona, la cui singolarità deve essere sempre riconosciuta e valorizzata.

·         Guida e sostegno per realizzare il progetto educativo cristiano è il Vangelo, che la Chiesa è impegnata a mantenere, trasmettere e diffondere.

Pertanto, alla realizzazione di una proposta formativa che si fonda su un Progetto educativo ispirato ai valori cristiani contribuiscono:

·         ogni attività educativa e didattica, quindi la vita scolastica nel suo complesso, in quanto ogni suo aspetto è vissuto e proposto nella prospettiva di una visione cristiana della vita, della persona e dell’educazione;

·         uno specifico e originale I.R.C, inteso come contenuto culturale che si inserisce armonicamente nel quadro degli altri contenuti culturali ed educativi della scuola;

·         specifici “momenti celebrativi” e formativo-spirituali che la scuola può presentare, alla stregua di altre possibili attività formative che vengono collocate nel regolare orario, previsto dalla scuola stessa.

Spazi

Nella scuola vi sono due sezioni: la gialla e l’arancione, organizzate in angoli di attività, una sala per la pratica psicomotoria, un aula per i laboratori, la cucina ed i servizi igienici.

Sezioni

Le due sezioni della scuola sono formate da bambini eterogenei per età. Le insegnanti ritengono che la compresenza di diverse età favorisca nei piccoli la formazione di comportamenti via via più autonomi, ed il sorgere di processi di solidarietà e responsabilizzazione.

Insegnanti

Le insegnanti, oltre ad avere una cultura di base data dalla specificità degli studi compiuti, continuano la loro formazione in servizio attraverso la partecipazione a corsi di aggiornamento, convegni e seminari.

Nello svolgimento del loro lavoro, si avvalgono delle proprie competenze specifiche acquisite nel corso degli anni negli ambiti: psicomotorio, grafico pittorico, musicale-sonoro, linguistico, espressivo e manipolativo.

La nostra scuola, organizzata per laboratori permette di offrire ai bambini attività che sviluppano particolari attitudini. Il laboratorio prende le mosse dal fare dei bambini, l’attività concreta deve essere interpretata come contesto in cui l’azione stimola il pensiero, come strumento per la riflessione, come terreno di esercizio per porsi problemi e cercare soluzioni.

E a loro volta i problemi e le soluzioni, pur nascendo dall’operatività, devono indurre alla generalizzazione e all’astrazione, devono travalicare il “qui e ora” per andare a costituire quel bagaglio di competenze che può consentire nuove acquisizioni.

Il fare per il fare, per il prodotto, per l’addestramento, lascia il posto al fare per pensare, per imparare, per scoprire.

Il bambino anche quando gioca, sperimenta, comunica con gli altri, ed è del tutto capace di far fronte a situazioni nuove, di manifestare le sue scelte, di prendere delle iniziative, dunque, di costruire la sua personalità, e di sviluppare le sue attitudini.

Le  insegnanti tenendo presente le Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia, per realizzare al meglio percorsi capaci di promuovere esperienze e situazioni motivanti ispirano la loro azione educativo - didattica alle seguenti linee guida:

·         creare un ambiente stimolante aperto e flessibile,

·         incentivare la curiosità e la capacità di prendere iniziative,

·         realizzare una scuola del fare e dell’agire attraverso la ricerca personale,

·         favorire l’agio scolastico nel rispetto delle individualità.